Dott. Chunyan Zhang, genetista di Genesus

La sindrome riproduttiva e respiratoria suina (PRRS) è una malattia che colpisce sia la riproduzione che la crescita ed è una malattia virale molto costosa per gli allevamenti di suini di tutto il mondo. La vaccinazione per la protezione contro l'infezione da virus PRRS (PRRSV) non ha avuto generalmente successo (Lunney et al., Annu. Rev. Anim. Biosci. 2016, 4: 129). Pertanto, è molto importante studiare altri approcci per migliorare la resilienza dei suini al PRRS.

Gli allevamenti di nuclei hanno un elevato stato di salute e quindi la raccolta di dati a livello di nucleo sugli effetti dell'infezione da PRRSV è impossibile a meno che non vi sia un'interruzione di PRRS. Pertanto, sono richiesti altri approcci e gli strumenti genomici offrono opportunità uniche.

A tal fine, Genesus è un collaboratore di progetti di ricerca PRRS incentrati sulla genomica. Utilizzando studi sperimentali controllati, sono stati rilevati marcatori genetici per le prestazioni del maiale (come aumento di peso e carica virale dopo l'infezione) in risposta all'infezione da PRRSV. Un marker sul cromosoma 4 (abbreviato WUR) ha avuto effetti significativi sulla risposta del maiale al PRRS durante la prima fase del vivaio (Boddicker et al., Genet. Select. Evol. 2014, 46: 18). I suini con i genotipi marcatori WUR favorevoli (BB e AB) presentavano una carica virale significativamente più bassa e un aumento di peso maggiore rispetto ai suini con il genotipo sfavorevole (AA), indicando che WUR poteva essere usato come marcatore per selezionare i suini per una maggiore resilienza al PRRS.

Ora, con i rapidi sviluppi della genomica, possiamo identificare e selezionare i suini con maggiore resilienza rispetto al PRRS, il che significa che i suini selezionati hanno una migliore capacità di mantenere le prestazioni a un determinato livello di infezione (Bishop, Front. Genet. 2012, 3: 168) . Prima di applicare la WUR nei programmi di selezione e selezione, dobbiamo assicurarci che questo marker non abbia effetti negativi su altre caratteristiche economicamente importanti.

Per questo, abbiamo analizzato più di 18,000 lettiere (> scrofe 8000) in scrofe pure Landrace e Yorkshire per testare gli effetti WUR sulla nascita della figliata e sui tratti dello svezzamento.

  • Per Landrace, le scrofe con genotipo AB (favorevole) di WUR hanno un numero totale simile nato, nato vivo, vivo 24h e nato morto rispetto alle scrofe con genotipo AA.
  • Per lo Yorkshire, le scrofe con genotipo AB si sono comportate in modo simile alle scrofe con genotipo AA, ad eccezione del numero vivo a 24 ore che era di circa 0.53 (P <0.08) più alto per le scrofe AB rispetto alle scrofe AA.
  • Per le caratteristiche di svezzamento della lettiera per scrofa, tutte le scrofe con genotipo AB avevano un peso svezzato più elevato, ma non significativo, rispetto allo scrofe con genotipo AA. 

Inoltre, abbiamo testato gli effetti WUR nei tratti di finitura della crescita, inclusi giorni fino a 120 kg, profondità del grasso dorsale ultrasonico e profondità del lombo ultrasonica regolata a 120 kg, in> 14,000 suini finisher.

  • A Duroc, Landrace e Yorkshire, i suini con genotipi WUR diversi hanno mostrato prestazioni simili in tutti i tratti, indicando che non vi è alcun effetto significativo del WUR su questi tratti di finitura.

Un recente studio (Dunkelberger et al., J. Anim. Sci. 2017, 95: 2838) ha anche riferito che l'effetto di WUR non era significativo per quasi tutti i tratti riproduttivi della scrofa (numero totale di nati, nati morti, sopravvivenza durante l'allattamento, sopravvivenza parto e mortalità dei rifiuti). Per il completamento dei tratti di crescita (profondità del backfat, guadagno giornaliero e assunzione di mangime giornaliera media), l'effetto del WUR non era significativo per la maggior parte dei tratti di crescita, ma l'entità e la direzione dell'effetto erano leggermente diverse per tratto e linea. Questi rapporti sono coerenti con la nostra analisi. 

Pertanto, la selezione del genotipo WUR favorevole dovrebbe aumentare la resistenza del maiale al PRRS senza compromettere le prestazioni riproduttive o di finitura. Genesus utilizza diversi approcci per aumentare la resistenza del maiale al PRRS nel nostro programma di selezione e selezione, tra cui:

  1. Genesus utilizza un chip SNP progettato su misura (> 55,000 marker) che include il WUR SNP per i candidati alla selezione del genotipo subito dopo la nascita. Le informazioni WUR vengono utilizzate per le prime decisioni di selezione. 
  2. Stiamo prendendo in considerazione il genotipo WUR del maiale quando si eseguono accoppiamenti pianificati in modo da poter aumentare la frequenza di genotipi WUR favorevoli.
  3. Nel nostro programma di selezione, stiamo includendo il genotipo WUR di un animale nella decisione di selezione finale per i giovani animali sostitutivi del nucleo per aumentare i genotipi favorevoli nelle nostre popolazioni.

L'utilizzo delle informazioni genomiche nei programmi di accoppiamento e selezione consente a Genesus di aumentare la resilienza dei nostri suini a PRRS e contribuisce all'obiettivo finale di migliorare il profitto per i clienti di Genesus.

Categorizzato in: ,

Questo post è stato scritto da Genesus