L'ambiente prenatale di Your Gilts

Pius B. Mwansa, PhD

È noto che le prestazioni per tutta la vita dei suini sono influenzate dalle condizioni durante la gestazione (uterina) e i primi anni di vita (neonatale, 21 giorni dopo la nascita). Condizioni avverse e fattori di stress durante la gestazione o l'allattamento possono avere un impatto negativo sulle prestazioni delle scrofette durante la loro vita e possono anche essere trasferiti alle generazioni future (Ji et al.2016). La programmazione fetale o prenatale, come viene comunemente chiamato il concetto, è una considerazione importante nella moderna produzione di carne suina (Foxcroft et al. 2006 e Ji et al. 2017). I ricercatori stanno esaminando le cause e gli effetti della programmazione prenatale e ciò che definisce l'ambiente ottimale di gestazione e allattamento (temperatura, fattori di stress, nutrimento, ecc.) Delle scrofette per massimizzare la loro efficienza riproduttiva. Ad esempio, le dimensioni della cucciolata in cui vengono sollevate le scrofette influiscono sulle dimensioni delle cucciolate che esse stesse producono (Nelson e Robison, 1976). Nel 2007, O'Gorman et al. ha dimostrato il concetto di programmazione prenatale con un esperimento in cui le scrofe in gestazione venivano assegnate a trattamenti di controllo o stressati. Le scrofe "stressate" sono state sottoposte a contenzione quotidiana per cinque minuti durante le settimane dalla 12 alla 16 di gestazione. L'età al primo estro era significativamente ritardata nelle scrofette nate da scrofe stressate (172 + 6 giorni) rispetto alle scrofette nate da femmine di controllo (158 + 2 giorni).

Lo sviluppo prenatale dei suini è ordinato e strutturato e quando si verifica uno “stress gestazionale” può avere impatti diversi sui suinetti. La tabella 1 mostra le fasi selezionate dello sviluppo del feto di maiale. Un fattore di stress che si verifica durante uno di questi stadi di sviluppo uterino può influire in modo permanente sulle prestazioni delle scrofette risultanti dalla lettiera interessata.

Un programma di alimentazione e gestione "ottimizzato" durante tutto il periodo della gestazione aiuta a creare un ambiente prenatale per i feti in via di sviluppo e riduce gli effetti dannosi associati allo stress gestazionale.

Genesus utilizza le conoscenze interne e dei partner che collaborano per sviluppare programmi genetici, nutrizionali e di gestione delle scrofe che supportano i clienti a raggiungere prestazioni superiori e massimizzare la redditività. I continui investimenti e l'implementazione di ricerca e sviluppo hanno spinto Genesus a diventare un fornitore globale leader di genetica suina superiore.

 

Testimonianze

Foxcroft GR, WT Dixon, S. Novak, CT Putman, SC Town e MDA Vinsky. 2006. J. Anim. Sci. 84 (E Suppl.): E105-E112.

Ji, Y., Z. Wu, Z. Dai, K. Sun, J. Wang e G. Wu. 2016. J. Nutr. Biochem. 27: 1-8.

Ji, Y., Z. Wu, Z. Dai, X. Wang, J. Li, B. Wang e G. Wu. 2017. J. Anim. Sci. e biotecnologia. 8:42. DOI 10.1186 / s40104-017-0173-5.

Nelson, RE e OW Robison. 1976. J. Anim. Sci. 43: 71-77.

Pond, WG, JH Maner e DL Harris. 1991. In: Sistemi di produzione di carne suina: uso efficiente delle risorse suina e mangime. Van Nostrand Reinhold, New York, NY.

Condividi questo...
Condividi su LinkedIn
LinkedIn
Condividi su Facebook
Facebook
Tweet su questo su Twitter
Twitter

Categorizzato in: ,

Questo post è stato scritto da Genesus